La legge sui seggiolini anti-abbandono in auto pare avvicinarsi all’approvazione definitiva. Il Consiglio di Stato ha da giorni dato il suo parere positivo, ma con riserva.

La morte del piccolo Leo è stata solo l’ultima di una lunga lista di tragedie che vedono mamme e papà dimenticare i propri figli in auto per ore.

Amnesia dissociativa la chiamano, ovvero quel disturbo che genera vuoti di memoria che possono coinvolgere un arco di tempo variabile, da qualche minuto a interi anni. Un disturbo raro ma che negli ultimi anni sta aumentando sempre di più, anche complice il crescente stress a cui ognuno di noi è sottoposto quotidianamente.

Lungi da me giudicare. Non sono una di quelle mamme che puntano il dito confermando che no, a me non potrà mai succedere. Con la vita che facciamo mio marito ed io, ho sempre paura che possa accadere qualcosa di irreparabile e sul cellulare ho un alert alle 8.10 “chiama Matteo”, per sapere com’è andato l’ingresso di Greta all’asilo.

Forse è strano, quasi assurdo, che sia necessaria una legge che obblighi tutti i genitori di un bambino sotto i quattro anni a dover installare un dispositivo anti abbandono o forse non lo è poi così tanto, ma la realtà è che queste cose possono accadere e noi genitori, sempre così ansiosi di garantire ai nostri figli vestiti, giocattoli, accessori molto spesso superflui, dimentichiamo che l’unica cosa davvero importante è la loro sicurezza.

Quest’ultima tragedia, assolutamente evitabile, mi ha totalmente sconvolto. Pensare di poter rischiare di lasciare Greta per ore in macchina, sotto il sole, disperata che chiede aiuto. No non è possibile.

Ho sentito il bisogno di informarmi e di rendere noi genitori più consapevoli del rischio e soprattutto delle possibili soluzioni e ho contattato la Steelmate Italia, azienda produttrice del dispositivo anti abbandono Baby Bell BSA-1, che gentilmente mi ha fornito dati e informazioni.

myhappymess baby bell bsa-1

L’iter della legge sui seggiolini anti-abbandono

Lo scorso 26 settembre il Consiglio di Stato ha dato parere positivo al Decreto presentato in materia di seggiolini anti abbandono, ma con diverse osservazioni, che saranno chiaramente da risolvere, prima di poter pubblicare finalmente la legge e farla diventare operativa. Questa nuova legge renderà obbligatorio l’utilizzo di un dispositivo di allarme per evitare l’abbandono involontario e inconsapevole dei bambini, al di sotto dei 4 anni, sugli autoveicoli.

Le osservazioni del Consiglio di Stato

Le osservazioni del Consiglio di Stato in materia di seggiolini anti abbandono riguardano prevalentemente due ordini: il primo relativo all’impatto economico per operatori e consumatori con l’introduzione di questo obbligo (si parla di incentivi statali per l’acquisto di questi dispositivi, quindi in caso conservate lo scontrino fiscale!) e la seconda relativa alla coerenza con le leggi attualmente in vigore in materia di Codice della Strada.

A questo punto gli atti necessari per l’entrata in vigore del decreto sono burocratici: notifica formale al Presidente del Consiglio e circolare alla Polizia della Strada. Non è improbabile che verrà concesso un periodo di adeguamento, per consentire a mercato e consumatori di adeguarsi, tra i 60 e i 90 gg e comunque non superiore a 120: tra novembre e dicembre scatteranno le multe.

EDIT 7/10/2019: Sembra che il Ministro abbia firmato il Decreto e risolte le procedure tecniche, sarà pubblicato su Gazzetta Ufficiale. Entro fine ottobre la legge avrà un percorso di applicazione chiaro e definito e subito dopo sarà obbligo per le famiglie adeguarsi, con o senza un periodo “cuscinetto”.

I dispositivi e i seggiolini anti-abbandono

Come confermato da Gianfranco Iuculano della Steelmate Italia e da una ricerca ISTAT l’utenza potenzialmente interessata  dal provvedimento si aggira intorno a 2.000.000 di bambini e 4.000.000 di seggiolini da adeguare.

2019 2020 2021
Bambini 1-3 1.416.708
Bambini <4 210.000
Neonati 459.000 450.000 440.000
Seggiolini
circolanti 4.000.000
Seggiolini nuovi 750.000 750.000

Il dispositivo può essere integrato o nel seggiolino o in una dotazione del veicolo, oppure potrà essere indipendente da entrambi. Questo significa che, per chi già è in possesso di un seggiolino auto, non sarà in nessun modo necessario comprarne uno nuovo.

Se certificati, potranno essere aggiunti degli strumenti agli attuali seggiolini oppure delle strumentazioni completamente estranee al seggiolino auto come ad esempio telecamere per il rilevamento del movimento all’interno dell’auto spenta o dei sensori di calore.

La legge prevede una sanzione di 81 euro, con decurtazione di cinque punti per chi non rispetterà questo obbligo. In caso di recidiva, nell’arco di un biennio, c’è anche la sospensione della patente da 15 giorni a due mesi.

Le caratteristiche funzionali e tecniche dei dispositivi anti-abbandono

Il Decreto finale non richiede l’omologazione (sufficiente l’autocertificazione) e fa decadere l’obbligatorietà del cellulare, ma ci sono diverse caratteristiche funzionali e tecniche che il dispositivo anti abbandono deve rispettare:

  • Il dispositivo antiabbandono deve segnalare l’abbandono di un bambino di età inferiore a 4 anni sul veicolo sul quale è trasportato;
  • Il dispositivo deve essere in grado di attivarsi automaticamente ad ogni utilizzo, senza ulteriori azioni da parte del conducente;
  • Il dispositivo deve dare un segnale di conferma al conducente nel momento dell’avvenuta attivazione;
  • Nel caso in cui il dispositivo rilevi la necessità di dare un segnale di allarme, quest’ultimo deve essere in grado di attirare l’attenzione del conducente tempestivamente attraverso appositi segnali visivi e acustici o visivi percepibili all’interno o all’esterno del veicolo.

Inutile dire che i dispositivi antiabbandono devono recare la marcatura CE (no alle cinesate quindi) e devono essere dotati di un sistema di comunicazione automatico per l’invio, a mezzo cellulare, di messaggi o chiamate ad almeno 3 diversi numeri di telefono.

Dispositivi anti abbandono attualmente in commercio

Sono già in commercio da qualche anno alcuni strumenti che segnalano la presenza del bambino sul seggiolino auto quando il conducente si allontana dalla vettura.

1Baby Bell Bsa-1

Il sensore d’allarme BSA-1 (Baby Seat Alarm) prodotto da Steelmate Automotive è composto da un sottile cuscino da sistemare sotto l’imbottitura del seggiolino e da un segnalatore luminoso da inserire nella presa dell’accendisigari. L’installazione è quindi davvero elementare.
Per poter funzionare sarà necessario scaricare la app di Baby Bell e registrarsi, successivamente bisognerà collegare il cellulare alla centralina del dispositivo (quella che infilerete nell’accendisigari), dotata di una porta USB. Si potranno inserire fino a tre numeri di emergenza. Baby Bell è l’unico dispositivo in commercio che funziona sia con lo smartphone collegato sia senza e gli allarmi si attiveranno in qualsiasi modalità.

In caso di smartphone collegato, se Baby Bell rileva l’auto spenta e non è stata data alcuna conferma di prelievo del bambino ed il sensore posto sulla seduta del seggiolino sente ancora il peso, l’APP darà un allarme. Nel caso entro 5 minuti non venga data la conferma che il bambino non è più in auto, l’APP invierà un sms di allarme, con la posizione geografica, ai numeri precedentemente configurati.
Nel caso invece di smartphone scollegato, se il bambino si spostasse dal seggiolino durante la marcia disattivando il sensore di peso Baby Bell emetterà 3 bip e l’icona sul dispositivo diventerà rossa. Se invece il sensore di peso rileva ancora la presenza del bambino sul seggiolino e l’auto è spenta il dispositivo inizierà a suonare ininterrottamente.
Il costo è di 69 euro.

View this post on Instagram

La tua auto non è una babysitter! Non lasciare mai tuo figlio incustodito in un veicolo: in un caso su quattro i genitori lasciano il figlio in auto per commissioni. Tuttavia non è questa la prima causa di abbandono in auto con esito letale. In un caso su due un genitore in perfette condizioni mentali viene colto da un black out della memoria, pensa di aver preso dall’auto il piccolo ma ve lo lascia e fa la triste scoperta ore dopo. Per questo i dispositivi #antiabbandono per #seggioliniauto sono obbligatori per bambini fino a 4 anni. Steelmate, leader mondiale nei sensori auto, ha realizzato Baby Bell perchè tu possa proteggere chi ami. . Baby Bell è l’unico con DOPPIA SICUREZZA: ✅previene l’abbandono con un allarme acustico visivo sul suo display appena spegni l’auto: non serve il telefono ✅subito dopo ti chiede conferma del prelevamento sullo smartphone 🆘se non confermi invia 3 sms di allarme con posizione dell’auto: anche se dimentichi il cellulare a bordo 🛒Lo trovi nei negozi, su #amazon e su babybell.it ‼️A breve multe da 81 a 326€ 🛃 CONTRIBUTI DI STATO: conserva la ricevuta! ℹ️ Vuoi altre informazioni? Contattaci in direct o via mail #bambinisicuri #bambiniinauto #thewowmoms #vitadamamma #asilonido #bambinipiccoli #mammeoggi #mammeitaly #mamme #mammesingle #mammesocial #bimbibellissimi #amore #bimbi #bimbipiccoli #bambini #papà #asilo #instamamme #mammeitaliane #bimbifelici #mammaefiglia #mammaefiglio #cuoredimamma

A post shared by Baby Bell (@babybell_bsa1) on

2Remmy

Remmy/Car Baby Alert, un sistema anti abbandono che può essere installato su qualsiasi seggiolino che rileva il peso del bambino quando vi è seduto. Quando l’auto viene spenta e il sensore rileva ancora la presenza del piccolo in auto, emette un segnale di allarme.
Remmy ha due funzioni principali: Alert e Reminder.
La funzione Alert segnala se il bambino si sposta dal seggiolino, mentre la funzione ti ricorda che il tuo bambino è rimasto chiuso in auto.
Il costo è di 79 €

Scopri come aumentare la sicurezza del seggiolino auto del tuo bimbo!clicca qui -> http://www.remmy.it/561-usi-sempre-un-seggiolino-auto-per-il-tuo-bambino?tmpl=component

Gepostet von Remmy – Car Baby Alert am Montag, 12. August 2019

3Tippy

Si tratta di un cuscinetto Bluetooth, totalmente senza fili, che applicato sopra la seduta del seggiolino consente di rilevare la presenza del bambino. Una volta collegato allo smartphone tramite Bluetooth e una App apposita, avvisa il guidatore con un segnale sonoro quando l’auto si ferma e il bambino è ancora a bordo. E’ possibile inoltre collegare il dispositivo ad altri due numeri di emergenza
Costa circa 50 euro.

Come funziona Tippy? – Step 1Adattabile su qualsiasi superficie, in cui potrà sedersi e rilassarsi senza quasi avvertire il cuscinetto.Scopri Tippy 👉 www.tippyonboard.it

Gepostet von Tippy am Montag, 11. Dezember 2017

4Cuscino intelligente Bébé Confort e-Safety

Si tratta di un cuscino “intelligente” che dialoga con un’applicazione gratuita disponibile per iOS e Android da installare sullo smartphone del genitore. Nel caso in cui il sensore rilevi l’allontanamento dell’adulto con il bambino posizionato sul seggiolino, l’applicativo notifica inizialmente con un allarme sonoro. Nell’eventualità non si risponda alla segnalazione d’avviso il dispositivo invia dei messaggi d’allarme ad una lista di contatti con la posizione GPS dell’auto.
Il suo costo si aggira sui 70/80 euro.

5Bebè Reminder

Questo è un prodotto che va ad integrarsi con l’auto. E’ un cuscino ampio e sottile (praticamente impercettibile dal bambino) da posizionare sulla seduta del seggiolino. Questo significa che può essere utilizzato su qualsiasi seggiolino e non ha bisogno di batterie aggiuntive. Una volta installato, se il seggiolino è occupato, ogni qualvolta il motore dell’auto è spento e lo sportello del guidatore aperto, verrà emesso un suono per ricordavi di far scendere anche il bambino.
Il costo si aggira intorno ai 200 euro.

Gepostet von Davide Costiniti am Donnerstag, 12. Oktober 2017

6KIP: keep infant protected

E’ un dispositivo-tappetino da posizionare sotto la fodera del seggiolino da collegare alla centralina con pannello solare. La configurazione del dispositivo avviene attraverso Telegram. Si possono inserire fino a 5 contatti di emergenza.
Se KIP non rileva il movimento dell’auto, ma la presenza del bambino, dopo un tempo prestabilito che decidi tu stesso in fase di configurazione, fa partire l’allarme sonoro e l’invio delle notifiche di allerta. L’utilizzo quotidiano di KIP è molto semplice. Ogni qual volta metterete il vostro bambino sul seggiolino auto, KIP si attiverà.

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here